Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
02 gen 2014

Stresa: L’estate del Mottarone è salva. C’è la proroga per la funivia

Si riaprono le speranze per la prossima stagione estiva per la funivia Stresa-Mottarone: proprio sul filo di lana, il 27 dicembre, è stata inserita nel decreto «mille-proroghe» una ulteriore estensione di sei mesi della vita tecnica degli impianti a fune in scadenza. La funivia Stresa-Mottarone avrebbe raggiunto il limite il 30 aprile, termine entro il quale sarebbe stato di fatto impossibile effettuare i lavori necessari a ottenere il

rinnovo dell’autorizzazione per altri 16 anni.

Con il decreto del governo Letta la scadenza della funivia si sposta al 30 ottobre, mettendo in salvo la stagione estiva, quando il Mottarone non può fare a meno dell’impianto. I lavori potranno poi essere eseguiti nel periodo autunnale e invernale. Le cronache politiche raccontano che l’ulteriore proroga sia avvenuta anche grazie alle pressioni di alcuni parlamentari Pd della provincia di Pistoia, che avevano preso a cuore il problema della località sciistica dell’Abetone, che, senza l’estensione di sei mesi dei termini, avrebbe dovuto chiudere alcuni impianti proprio l’ultimo giorno dell’anno. 

«La proroga di sei mesi è un’ottima notizia - dice il sindaco di Stresa Canio Di Milia -, adesso bisogna evitare ulteriori ritardi, come quelli che purtroppo si sono susseguiti negli ultimi quattro anni quando non vi era stata certezza del finanziamento regionale». «Come comune abbiamo convocato la conferenza per la definizione dell’accordo di programma con la Regione per venerdì 10, stiamo valutando se eventualmente assumerci direttamente l’onere di indire la gara d’appalto per velocizzare i tempi» aggiunge il primo cittadino di Stresa. 

I lavori di adeguamento della funivia necessari a ottenere il rinnovo della concessione hanno un importo di circa 4 milioni di euro: 1,75 finanziati dalla Regione, un milione a carico del Comune di Stresa e il resto da finanziare da parte del futuro gestore. La funivia Stresa-Mottarone, che nel 1970 ha rimpiazzato il trenino a cremagliera, trasporta ogni anno circa 60 mila passeggeri, per la stragrande maggioranza nel periodo estivo quando i numerosi turisti ospitati in alberghi e campeggi sul lago vanno in cerca dei panorami unici che la vetta offre sul Verbano e sul Cusio. 
(Di Luca Gemelli su LA Stampa)

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie