Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
03 dic 2014

Stresa: Con i prezzi scontati Stresa vuole riportare il pubblico a teatro

La stagione teatrale di Stresa fatica a decollare e per darle una spinta il direttore artistico Gennaro D’Avanzo propone una promozione: per lo spettacolo «Applausi» in programma giovedì 11 al palazzo dei Congressi ci sarà un biglietto unico a 10 euro, scontato rispetto alle tariffe di 15, 20 e 25 euro a seconda del settore. Le prevendite sono al numero 0323.31598. «Così vediamo se il problema è il prezzo o la città non è interessata» dice D’Avanzo.  Il cartellone 2014-2015 ha
subito incontrato difficoltà. «Amo tanto il teatro da essermi accollato i costi della stagione pur di garantire un’offerta di qualità a Stresa, che altrimenti avrebbe avuto di fronte un inverno spoglio di proposte - è lo sfogo del direttore artistico -. Per ora non sono riuscito nell’intento, ma porterò a termine la rassegna sperando che le cose migliorino da qui alla fine. Mi sono fatto in quattro per realizzare una stagione piacevole ma ora c’è bisogno che la città risponda, altrimenti non posso sostenere da solo le spese. Oppure dica che non è interessata e l’anno prossimo non se ne farà nulla».

Il problema è stato con i primi due spettacoli, sostituiti «perché con la metà degli abbonamenti rispetto l’anno scorso e le poche prevendite le compagnie volevano garanzie che non potevo dare» spiega D’Avanzo. Uno inoltre è stato interrotto per un malore dell’attore principale e continuato dagli altri artisti. «Sono cose che possono succedere - dice il direttore artistico D’Avanzo -. Nelle grandi città come Milano il pubblico è abituato. Mi sono scusato con gli abbonati ma ho anche spiegato che non avevo alternativa, anzi ho fatto tutto il possibile per garantire gli spettacoli». 

D’Avanzo è amareggiato anche perché «mi sono accollato i costi ma speravo in un sostegno maggiore da parte del Comune, con pubblicità a mezzo locandine e spot per attirare la gene. C’è bisogno di più visibilità e promozione, da solo non posso farcela». Infine l’appello: «Stresa dovrebbe essere orgogliosa di avere la sua stagione teatrale e rispondere all’invito. Lo spettacolo dell’11 è divertente e sarà un’occasione per valutare l’interesse del pubblico, che dovrebbe fidarsi del direttore artistico in quanto mette la faccia garantendo proposte di qualità».
(Di Beatrice Archesso su La Stampa)

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie