Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
06 set 2013

Stresa: A settembre possibili schiarite per il futuro dell' atteso porto

Entro la fine del mese di settembre potrebbero arrivare alcune schiarite per il futuro ed atteso porto di Stresa. Dalla regione è giunta la notizia sulla possibilità di utilizzare i 900 mila euro derivanti dal ribasso d’asta anche se manca solo l’ufficialità. Il vero nodo da sciogliere ora riguarda l’azienda che dovrà andare ad eseguire l’opera. La Guerrini di Torino, che si era aggiudicata l’appalto ed aveva anche presentato il progetto esecutivo, è

uscita dai giochi in quanto si trova in procedura concorsuale per i troppi crediti verso gli enti pubblici.

Ora l’amministrazione Di Milia sta trattando con le aziende che sono arrivate seconde e terze nella gara di appalto: il consorzio Tedde Srl e la Feltrami. “Abbiamo aperto un tavolo di confronto con queste due aziende – ha spiegato il primo cittadino di Stresa Canio Di Milia – che dovranno di fatto accettare il compenso pattuito con la Guerrini e seguire quanto previsto dal progetto esecutivo che come amministrazione abbiamo già assunto nei mesi passati comunque – ha proseguito Di Milia – contiamo di sciogliere questo nodo entro la fine di questo mese”. Quello che preoccupa l’amministrazione borromaica è comunque un'altra questione: “quella riferita ai pagamenti delle aziende. Dovremmo pianificare con loro un iter relativo ai versamenti che restano vincolati da patto di stabilità, pur avendo le disponibilità in cassa”.
(Da VcoAzzurraTv)

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie