Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
08 lug 2013

Stresa: Torna il Mondiale offshore sul Lago Maggiore. Oggi in municipio la firma con gli arabi

Dopo una pausa di due anni, Stresa torna capitale della motonautica offshore mondiale. Nel fine settimana tra il 30 agosto e il 1° settembre le acque del Lago Maggiore antistanti Stresa ospiteranno il Gran premio d’Italia del Campionato mondiale Xcat, la classe su cui stanno puntando le squadre più importanti del panorama motoristico, in grande maggioranza con

sede negli Emirati Arabi. La categoria Xcat (acronimo di Xtreme catamaran series powerboat championship) prevede la partecipazione di imbarcazioni di lunghezza tra i 7,5 e i 10 metri con due motori fuoribordo di cilindrata complessiva fino a 6.000 centimetri cubici, capaci di spingere le imbarcazioni sull’acqua fino a 190 chilometri orari.

L’annuncio ufficiale della scelta di Stresa come sede di una prova del Mondiale Skydive Dubai World Series per i prossimi tre anni verrà dato questa mattina, quando sarà firmato in municipio a Stresa un protocollo di intesa.

Da una parte il sindaco Canio Di Milia e dall’altra una delegazione ad altissimo livello proveniente da Dubai. A guidare la rappresentanza araba sarà Saif Al Ketbi, presidente della World professional powerboating association, che con l’Unione motonautica internazionale organizza il Mondiale Xcat.

Saif Al Ketbi è anche il direttore generale dell’ufficio del principe ereditario di Dubai, lo sceicco Hamdan Bin Mohammed Al Maktoum, conosciuto anche come Fazza perché con questo pseudonimo ha pubblicato alcuni libri di poesie.

«E’ un’occasione importante per Stresa - sottolinea Roberto Petruzzelli, che aveva gestito l’organizzazione delle competizioni motonautiche sul Lago Maggiore nel 2009 e nel 2010 - anche perché l’accordo che si firma oggi è triennale ed è frutto di rapporti che sono rimasti aperti dopo i due appuntamenti del 2009 e del 2010».

I team più importanti hanno scelto la formula Xcat per rendere più avvicinabili le competizioni: le imbarcazioni, di dimensioni ridotte, possono essere trasferite con semplici container con conseguente riduzione dei costi. «Abbiamo già iniziato a lavorare a un percorso di gara, che non impedirà il normale traffico turistico da e per le Isole Borromee» aggiunge Petruzzelli.

La scelta di effettuare a Stresa le prove dal 2013 al 2015 è anche legata alla campagna promozionale di Dubai, che punta a ottenere l’assegnazione dell’Expo 2020. L’edizione 2015 della competizione motonautica si svolgerà durante l’Expo di Milano.
(Di Luca Gemelli su La Stampa)

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie