Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
06 lug 2013

Stresa: Ieri il convegno dei giovani industriali piemontesi. “Con le quattro “i” le nostre aziende possono ripartire”

«Bisogna puntare sulle quattro i: impresa, innovazione, internazionalizzazione e investimenti»: così Gianfranco Carbonato, presidente di Confindustria Piemonte, ha aperto ieri i lavori del IV forum di Stresa dei giovani imprenditori piemontesi, incentrato su «L’innovazione necessaria». Un settore, quello industriale, da non abbandonare e da sostenere perché, ha ricordato Carbonato, «siamo la seconda potenza manifatturiera in Europa nonostante il

30% di costo energetico in più e il 20% di carico fiscale maggiore rispetto agli altri Paesi». Gli imprenditori, in particolare i più giovani, hanno ancora voglia di credere e di scommettere sull’impresa: «Il treno della ripresa passerà - è stata la metafora usata da Marco Gay, presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Piemonte - ma dobbiamo far trovare una stazione adeguata, altrimenti niente fermate».

«Merito, passione, conoscenza, cultura di impresa sono gli strumenti, noi oggi siamo qui a chiedere di ridarci il nostro futuro - ha aggiunto Gay -. L’innovazione è vitale per le nostre aziende».

Il direttore scientifico dell’Istituto italiano di tecnologia Roberto Cingolani ha proposto un viaggio attraverso le nuove tecnologie, che potrebbero essere alla base dell’industria avanzata del futuro mentre l’assessore all’Innovazione della Regione Agostino Ghiglia ha difeso le scelte del governo piemontese: «Il Piemonte - ha ricordato -ha dodici poli di innovazione, sei parchi scientifici, 200 centri di ricerca tra pubblici e privati».

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie