Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
04 apr 2013

Stresa: Via libera al nuovo Maggia. Primo lotto della scuola e stadio, bando da 8,7 milioni

«La giunta provinciale ha approvato il progetto della nuova sede dell’istituto Maggia a Stresa, in questi giorni sarà pubblicato il bando di gara per la realizzazione del primo lotto»: a dare l’annuncio è il presidente della provincia Massimo Nobili, che aveva preso un impegno in tal senso durante un’assemblea pubblica all’istituto alberghiero. «Il primo lotto prevede lavori per un importo di 8,7 milioni di euro - spiega l’assessore provinciale all’edilizia scolastica Giampaolo Blardone - per

la realizzazione del nuovo stadio comunale e del primo lotto della nuova scuola».

Il Maggia, oggi ospitato da quattro sedi distinte, la principale a pochi metri dal lungolago di Stresa, si sposterà, una volta completati i lavori, nell’area a monte della ferrovia, dove attualmente sorge il campo sportivo Luigi Forlano. Il bando della Provincia prevede una formula particolare: il corrispettivo dei lavori sarà liquidato in parte in denaro e in parte trasferendo la proprietà dell’attuale sede principale in via Mainardi a Stresa.

L’edificio, donato dall’Hospes, l’associazione d egli ex alunni, alla Provincia nell’ambito dell’accordo di programma per la nuova scuola, vedrà a breve, con l’approvazione di una variante al piano regolatore, la sua destinazione trasformata da scolastico in residenziale, in modo da farne crescere il valore.

«Purtroppo c’è voluto del tempo per portare a termine la procedura - sottolinea il presidente Nobili - credo però che si sia trovata, con l’utilizzo dell’area del campo sportivo, una soluzione migliore e più centrale, che comporta anche risparmi sui costi».

Il via al bando per l’affidamento dei lavori della nuova scuola lascia però ancora scoperta la questione delle aule di cui ha bisogno nell’immediato l’istituto Maggia,che vede otto classi ospitate al Collegio Rosmini. «Non è praticabile l’ipotesi, per ragioni economiche, di realizzare un laboratorio di cucina al Collegio Rosmini - spiega Nobili - con il sindaco Canio Di Milia e l’Asl stiamo valutando la possibilità di utilizzare alcuni spazi all’ex ospedale di Stresa».
(Di Luca Gemelli su La Stampa)

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie