Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
07 mar 2013

Isola Bella: Il palazzo è pronto per la stagione turistica. L’illuminazione non ancora

Ultimi lavori all’Isola Bella in vista della stagione turistica ormai alle porte. Il palazzo e i giardini (anche quelli dell’Isola Madre) riapriranno sabato 16. Al termine di un corsa contro il tempo è stato rimosso parte del ponteggio, che fino a pochi giorni fa avvolgeva il Palazzo Borromeo: come richiesto dalla famiglia Borromeo, la prima parte a essere completata è quella relativa al quadrilatero di accesso. Per la rimanente parte del palazzo saranno necessarie ancora alcune settimane. Dopo un lavoro certosino di esame su

intonaci, vernici e decorazioni in pietra, è stato avviato il ripristino per riportare all’originario splendore l’immobile.

Tra gli interventi in vista della stagione turistica all’Isola Bella anche la nuova biglietteria della Navigazione Lago Maggiore: la struttura, più consona ai luoghi, ha rimpiazzato i container che per molti anni hanno ospitato la stazione lacuale.

I lavori sono stati realizzati dalla Stresa Servizi, la municipalizzata, e sono stati progettati dall’architetto Franco Prini, autore anche della dirimpettaia nuova stazione al Lido di Stresa, che ospita pure i bagni pubblici. Il finanziamento è arrivato al 50 per cento dal Comune di Stresa e per la quota rimanente dalla Navigazione Lago Maggiore.

Bisognerà invece attendere per il completamento dei lavori di rifacimento dell’illuminazione all’Isola Bella, in gravi condizioni di precarietà. «Purtroppo abbiamo dovuto rinviare al prossimo autunno - spiega il vice sindaco con delega ai Lavori pubblici Giuseppe Bottini le canalizzazioni e le centraline sono state regolarmente posate, ma, anche a causa dei vincoli di bilancio, non siamo riusciti a completare il lavoro con l’installazione dei nuovi punti luce».

Gli interventi, già in parte realizzati, prevedevano l’eliminazione dei fili aerei dove possibile e la sostituzione dei punti luce con luci artistiche e a minor impatto energetico.

«Ovviamente - aggiunge Bottini - era impensabile di programmare i lavori a stagione avviata e quindi abbiamo preferito rinviare al prossimo autunno».
(Di Luca Gemelli su La Stampa)

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie