Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
01 set 2011

Stresa Festival: Enrico Dindo svela in anteprima il concerto di questa sera. “Porto sull’isola le melodie di Serge Rachmaninoff”

La proposta di inserire una Rachmaninoff Soirée nel programma delle Settimane Musicali mi è giunta dalla direzione artistica del Festival, di concerto con la Fondazione Rachmaninoff, e mi ha subito incuriosito, sia per il programma che per la collaborazione con gli altri musicisti» dice Enrico Dindo, violoncellista tra i più apprezzati al mondo - che suonerà stasera all’Isola Bella -, che vanta nella sua carriera da solista collaborazioni con le

orchestre più prestigiose, un ricco repertorio di musiche a lui dedicate, oltre alla creazione dell’orchestra da camera «I Solisti di Pavia».

Il concerto segnerà anche la prima esibizione di un inedito trio.

«E’ così. Con Pavel Berman mi lega oltre alla stima personale anche amicizia, mentre conosco da poco Alexander Romanovsky».

Nel concerto sarà eseguita per la prima volta in Italia la «Sonata per pianoforte» di Rachmaninoff: è un compositore ancora da scoprire?

«Rachmaninoff è molto amato, ma sicuramente più conosciuto per la sua produzione pianistica mentre ha composto anche opere sinfoniche e al- Nel 2010 ha ottenuto un cune pagine per violoncello po- grandissimo successo con il co eseguite». Maestro Chailly e la GewanLei viene da una famiglia di dhausorchester di Lipsia che musicisti ed è stato un en- chiuderà il festival domenifant prodige della musica: ca. Una collaborazione che dall’inizio dello studio del si ripeterà?

violoncello, a 6 anni, sino a «Stiamo lavorando a dei pro- diventare il primo violoncel- getti. Spero che la collabora- lo della Scala. E’ stato un zione avviata lo scorso anno condiziona- con Riccardo mento «posi- VIOLONCELLISTA Chailly, che ave- tivo» quello E’ tra i fondatori vo incontrato ricevuto in fa- nel mio periodo miglia? del gruppo da camera scaligero e in al«Sicuramente «I solisti di Pavia» cune tournée, sono stato total- porti a un futumente influenza- ro fruttuoso».

to dal clima che Lei è stato si respirava in più volte casa, tra arte e ospite dello musica. Nel peri- Stresa Festi- odo dell’adole- val dal 1999: scenza ho vissuto la classica come è cambiata la rasse- crisi di rigetto, poi mi sono av- gna musicale?

viato in modo naturale alla car- «Sicuramente ha vissuto una riera di musicista. Ancora og- svolta. Ora è davvero un festigi ringrazio per l’influenza ri- val internazionale, con nomi di cevuta, perché mi sento un pri- spicco sia negli appuntamenti vilegiato nel poter fare ciò che più prestigiosi che nelle piccopiù mi piace». le soirée».
IL FESTIVAL DI STRESA «E’ cambiato molto Ora è davvero internazionale»
(Di Chiara FAbrizi su La Stampa)

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie