Ricevi le News come preferisci

Calendario Eventi su

Cerca nel blog

Contatti

Contatti
07 lug 2011

Stresa: La Cassazione rigetta il ricorso di Macrì

La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato da Alfredo Macrì, comandante in pensione della polizia municipale di Stresa, assistito dall’avvocato Giovanni Oglialoro di Milano. Diventa così definitiva la condanna di Macrì per diffamazione nei confronti del sindaco, Canio Di Milia. I fatti risalgono al 2005 quando l’amministrazione Di Milia, da poco insediatasi, aveva assunto il nuovo comandante della polizia municipale, con la procedura del distacco. Macrì aveva contestato quella procedura con alcune lettere, tre per la precisione, il cui contenuto era stato ritenuto diffamatorio nei

confronti del sindaco. In primo grado Macrì era stato condannato dal giudice di pace di Arona a 600 euro di multa e 3500 euro di risarcimento danni al sindaco Di Milia, parte civile con l’avvocato Pitzalis; in appello a Verbania la sentenza era stata confermata. Da qui il ricorso in Cassazione e la decisione, il 30 giugno scorso, dei giudici romani di rigettare il ricorso.
(VcoAzzurraTv)

0 Commenti:

Posta un commento

Il commento verrà pubblicato non appena sarà stato approvato dal moderatore. Grazie